Collane: Narrativa
Stephen Dixon
Vecchi amici

Un autore apprezzato da scrittori come Jonathan Lethem, Grace Paley e Jonathan Franzen, che finalmente arriva anche in Italia.

ISBN: 978-88-8938-566-1
Pagine: 160

Traduzione di Anna Mioni

 

Irv e Leonard sono amici da trent’anni e condividono la stessa passione per la scrittura. Non sono autori di successo, pubblicano racconti su riviste semisconosciute e qualche libro ogni tanto. Irv fa l’insegnante e si prende cura della moglie Loretta, bloccata su una sedia a rotelle. Leonard, invece, si lascia vivere: non guida, non vota, non viaggia, non sa cucinare, non guarda la tv, non va a teatro e non lavora dall’età di 15 anni. Scrive e basta. A tutto il resto pensa la moglie Suzanne; ma quando lei scopre che il marito continua a tradirla, lo caccia di casa. Persone comuni, coi problemi e le debolezze di tanti, uniti però da un legame straordinario raccontato attraverso lunghe lettere e interminabili telefonate. Un legame che resiste al tempo e alle difficoltà, come la demenza senile che colpisce Leonard costringendolo al ricovero e ad abbandonare per sempre l’amata macchina da scrivere. Un libro toccante sull’amicizia, sull’amore per la scrittura, ma anche sull’essere malati oggi in America e, in definitiva, sul senso vero della vita. Un autore apprezzato da scrittori come Jonathan Lethem, Grace Paley e Jonathan Franzen, che finalmente arriva anche in Italia.

 

Stephen Dixon (1936) è autore di 26 libri e di oltre 500 racconti pubblicati su decine di riviste, una creatività che il "New York Times" ha definito "leggendaria”. Vincitore di numerosi premi - tra cui l’O. Henry Award e il Pushcart Prize - è stato due volte finalista al National Book Award con i romanzi Frog e Interstate. Da anni insegna scrittura creativa alla John Hopkins University di Baltimora.

Vecchi amici è stato un “Village Voice Best Book of the Year” ed è il primo libro di Dixon tradotto in italiano.

balloon
€ 15,00
€ 12,75
aggiungi
SCONTO
15%
Collane