Collane: Acchiappastorie
Laëtitia Devernay
Concerto per alberi
Un libro prezioso, una sinfonia per gli occhi. Sfoglia online le prime pagine!
ISBN: 9788861893634
Pagine: 64

Al tocco magico di un piccolo direttore d'orchestra, gli alberi prendono vita e si trasformano in uno stormo di uccelli che volano via. Un inno alla natura e al potere della fantasia, una sinfonia per gli occhi, grazie al tratto ricercato e alla grafica originalissima.

 

 

 

 

Concerto per alberi ha vinto il prestigioso CJ Picture Book Award e ha ricevuto la menzione al Bologna Ragazzi Award 2011.

 

 

Concerto per alberi è diventato anche un inedito concerto -in omaggio al maestro Claudio Abbado- scritto e diretto da Félix Mendoza e presentato per la prima volta a Milano domenica 5 luglio 2015.
Guarda la fotogallery dell'evento 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Parola d'autore
di Laëtitia Devernay

Concerto per alberi è nato da un personaggio carismatico, il direttore d'orchestra; la volontà è di farne un eroe silenzioso, un mago solitario. Che cosa fa quando è lontano dai suoi musicisti? Come trova l'ispirazione? ...Io la trovo osservando la natura, e così anche il mio personaggio. Ho lavorato sulle trame delle radici, dei tronchi, delle foglie, e ho creato così dei grigi e dei neri più o meno densi. Vuoti, pieni, imponenti masse che contrastano con la sensibilità delle linee. Allo stesso modo ho riflettuto sull'aspetto grafico degli strumenti musicali, sulle corde, le volute... sui papillon dei musicisti, sui frac... su questa eleganza bianca e nera per creare una foresta viva, fertile, nella quale il confronto tra sottili sfumature di colore è vibrante e annuncia il movimento successivo. L'orizzontalità della partitura diventa la verticalità degli alberi, le foglie si trasformano in piume, gli uccelli in note... Mi interessano particolarmente la ricostituzione degli elementi mancanti, le analogie, il gioco con le differenze e le ellissi.
Queste ricerche rispondono alle mie preoccupazioni di fronte alla muta narrazione. Il poeta, lo scrittore, utilizzano le figure retoriche per amplificare le loro intenzioni. Io invece utilizzo questi giochi grafici per consegnare efficacemente la mia storia ai lettori, lasciando che si approprino liberamente delle mie immagini. In effetti, l'assenza di testo ha in sé un'intenzione enigmatica che permette un'interpretazione simbolica. Il lettore è portato a leggere la storia attraverso la sua sensibilità.
In più, trovo interessante rappresentare la musica attraverso un volume illustrato, totalmente muto. Non ho rappresentato un brano particolare ma un'aria musicale in generale: un concerto per uccelli neri! Una nube di uccelli annuncia i movimenti dei violini, un solo arrangiamento in un cielo deserto rappresenta un assolo di oboe... tutta una sinfonia... poi il silenzio, quando il piccolo direttore d'orchestra saluta. Il ciclo portato a compimento ne annuncia uno nuovo, e la storia ricomincia... E' la caratteristica della natura: niente muore, tutto si trasforma. Una storia, appartenente a ognuno e diversa per tutti, che si legge ciclicamente grazie alla rinascita che deriva sempre dalla fine di un ciclo...

 

 

Sfoglia online le prime pagine del libro:

 


 

 

balloon
€ 18,00
€ 15,30
aggiungi
SCONTO
15%
Eventi
Collane