Collane: Percorsi
Giampiero Pinna
Il Cammino minerario di Santa Barbara
Dal mare cristallino di Sant’Antioco alle fitte foreste del Marganai, dalle bianche dune di Piscinas alle spettacolari grotte di Is Zuddas, un itinerario storico, culturale e naturalistico nel Parco geominerario della Sardegna, visitando villaggi fantasma, siti archeologici, miniere recuperate.
ISBN: 9788861892514
Pagine: 180

400 km nel Sulcis-Iglesiente-Guspinese

 

Dal mare cristallino di Sant’Antioco alle fitte foreste del Marganai, dalle bianche dune di Piscinas alle spettacolari grotte di Is Zuddas, un viaggio indimenticabile alla scoperta della Sardegna sud-occidentale, tra suggestive miniere dismesse, gallerie affacciate sugli scogli, villaggi fantasma e antiche ferrovie che si perdono nei boschi.

 

Fil rouge devozionale è il culto di santa Barbara, patrona dei minatori, le cui chiese punteggiano questo splendido itinerario storico e naturalistico.

 

Un percorso ad anello che da Iglesias si snoda lungo le piste e i sentieri battuti dai minatori lungo 8.000 anni di storia, dal Neolitico al Novecento.

 

Con tutte le informazioni utili: quando partire, cosa portare, le mappe, le altimetrie, i dislivelli, la descrizione del percorso, dove dormire, i luoghi da visitare.

E, inoltre, le storie e le testimonianze di chi ha lavorato in miniera.

 

Giampiero Pinna, geologo, nel 2000-2001 ha guidato l’occupazione della miniera di Monteponi che ha portato all’istituzione del Parco geominerario storico e ambientale della Sardegna, riconosciuto dall’Unesco. Ha ideato il Cammino minerario di Santa Barbara.

 

Il percorso:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sfoglia una tappa online:

 

 

balloon
€ 18,00
€ 15,30
aggiungi
SCONTO
15%
Eventi
Collane